Danzateatro meditativo

Danzateatro-Meditativo è una espressione artistica che deriva da un cammino interiore e di auto-realizzazione. E’ una crescita personale che ti aiuta ad entrare in contatto con la tua bellezza.
Danza meditativa al tramonto corso danza-teatro meditativo
Danza meditativo

L’ obiettivo del laboratorio è quello di entrare in contatto con il proprio ritmo e movimento ancestrale per svilupparlo, e manifestarlo. Andremo in profondità nel nostro intimo grazie a vari ti pi di meditazione. Utilizzeremo semplici e divertenti esercizi di teatro danza, danzeremo e celebreremo insieme il nostro essere.

Strumenti utilizzati

• Avviamento all’ ascolto consapevole della musica attraverso il corpo.
• Sentire e manifestare il ritmo attraverso il movimento.
• Sintonizzazione con il respiro.
• Sperimentazione delle percussioni.
• Avviamento alla consapevolezza ritmica.

Movimento consapevole equilibrio sensibilità al gruppo
Esercizi di equilibrio

• Comunicare con le percussioni.
• Basi di solfeggio ritmico.
• Meditazioni con l’ausilio del ritmo.
• Movimento consapevole.
• Meditazione attiva.
• Meditazione guidata.
• Sensibilizzazione al movimento di gruppo seguendo la metrica musicale.
• Espressione delle emozioni attraverso il movimento corporeo.
• Danza spontanea.
• Ascolto e intuizione per il movimento spontaneo e sincrono del gruppo.

Laboratorio di danza-teatro meditativo
Riscaldamento

• Consapevolezza e utilizzo dello spazio.
• Canalizzazione e lavori di connessione con l’energia del gruppo.
• Lavoro sui blocchi sia energetici che di movimento.
• Scrittura creativa.

A chi è rivolto? Il gruppo è aperto a tutti coloro che vogliono compiere un cammino di crescita ed auto-realizzazione attraverso la consapevolezza del qui ed ora.

Cosa è la Danzateatro Meditativa?

L’espressione corporea, attraverso il movimento ed il gesto, è stata la prima forma di comunicazione e di conseguenza la prima di forma di rappresentazione sotto forma di rito o di preghiera. Dentro ad ogni uomo ne giace assopita la memoria genetica, ma la maggior parte dell ‘umanità non ne è consapevole. Sono le paure del giudizio e della critica che incatenano l’ innata espressività che risiede in ogni essere. “Il ritmo ci accompagna dalla notte dei tempi. E’ la prima cadenza con la quale veniamo in contatto. Nel grembo materno, il battito cardiaco di nostra madre ci rassicura e ci tranquillizza.” Contrariamente a quanto si pensa tutti sono predisposti al ritmo e ognuno possiede un “ritmo interiore”.

Durante i miei corsi parto dal presupposto che i condizionamenti e i meccanismi creati dalle varie culture, e da una educazione troppo restrittiva, assopiscono il talento naturale dando la parvenza di non avere predisposizione ed intonazione musicale e tanto meno una movenza armonica e sciolta. Ci si crede a tal punto che effettivamente si creano dei blocchi che non permettono il fluire del movimento, puro, armonico e consapevole, che ci appartiene.
Ormai è di opinione pubblica la certezza che è la mente l’artefice di ogni blocco, il quale può sfociare in una malattia o in questo caso in un’ incapacità espressiva. In fin dei conti il ritmo è un elemento ancestrale che è nato con l’uomo, tutta la nostra vita è scandita dal ritmo cardiaco e dalla respirazione. E’ la paura della sofferenza, la paura di non essere accettati per quello che si è, che blocca e scollega costringendo a creare un filtro per proteggersi dal mondo, lasciando passare solo una parte, quella più innocua. Ma ciò che ci reca disagio è davvero così negativo? O forse la sofferenza ci mostra una parte di noi che, se affrontata, possiamo risolvere e quindi crescere?

Proponiamo il laboratorio nel B&B & Meditation Center Zorba il Buddha sulle colline astigiane.  L’attività si sviluppa in una giornata o in un weekend.  Per chi lo desidera il corso può svilupparsi in trimestri durante i quali l ‘allievo valuterà se continuare ed approfondire la sua ricerca o interrompere.

PUOI ORGANIZZARE IL LABORATORIO NELLA TUA CITTÀ SCRIVI info@vipal.it O TELEFONA  AL NUMERO 340 26 19 934 PER MAGGIORI INFORMAZIONI.